Consciousness Thought

L'anima: introduzione al problema dell'uomo by Cornelio Fabro

Posted On March 24, 2017 at 9:43 am by / Comments Off on L'anima: introduzione al problema dell'uomo by Cornelio Fabro

By Cornelio Fabro

Erudizione eccezionale, non comune profondità intellettuale e mirabile capacità di sintesi sono forse le caratteristiche più notevoli di questo libro di Cornelio Fabro che oggi appare in formato digitale. Fin dall’inizio dell’opera, con una tensione intellettuale e spirituale costante e, al pace stesso, in chiave ascendente, Fabro guida il lettore negli intricati sentieri di un problema che ha attirato, e attira tutt’ora, l’interesse di tutti i grandi pensatori.

Show description

Read Online or Download L'anima: introduzione al problema dell'uomo PDF

Similar consciousness & thought books

Causality, Interpretation, and the Mind

Philosophers of brain have lengthy been drawn to the relation among principles: that causality performs a necessary function in our realizing of the psychological; and that we will be able to achieve an realizing of trust and hope by way of contemplating the ascription of attitudes to humans at the foundation of what they are saying and do.

Matrix Energetics: The Science and Art of Transformation

In 1997, Dr. Richard Bartlett skilled an occasion that may redirect the full process his existence. He unexpectedly came upon that by means of calmly touching his consumers whereas even as using centred reason, he may perhaps repair them to a bodily, mentally, and spiritually balanced country, immediately moving misalignments that had plagued them for years.

Mind, Reason, and Being-in-the-World: The McDowell-Dreyfus Debate

John McDowell and Hubert L. Dreyfus are philosophers of global renown, whose paintings has decisively formed the fields of analytic philosophy and phenomenology respectively. brain, cause, and Being-in-the-World: The McDowell-Dreyfus Debate opens with their debate over the most very important and arguable topics of philosophy: is human adventure pervaded through conceptual rationality, or does adventure mark the bounds of cause?

Narrative Identity and Moral Identity: A Practical Perspective

This ebook is a part of the transforming into box of functional ways to philosophical questions when it comes to identification, supplier and ethics—approaches which paintings throughout continental and analytical traditions and which Atkins justifies via an explication of the way the constructions of human embodiment necessitate a story version of selfhood, realizing, and ethics.

Extra info for L'anima: introduzione al problema dell'uomo

Example text

A questo modo si dovrebbe dire, p. , che l’oggetto complessivo di un atto di percezione visiva, in un momento dato, possa essere determinato in modo esatto ed univoco, elencando le singole impressioni cromatiche che vengono a costituire nell’apparato recettivo dell’occhio il cosiddetto mosaico retinico. 3) L’ipotesi dell’associazione completa e giustifica la legge precedente. Se un certo contenuto A è stato frequentemente sperimentato assieme a B (in «contiguità spazio-temporale») si stabilisce allora per A una tendenza di richiamare B (caso tipico: l’associazione delle sillabe senza senso, secondo il metodo di Ebbinghaus).

Siamo però sempre di fronte ad un «fatto», ed il fatto sarà un punto di partenza, od anche un punto di arrivo, ma, come tale, esso non costituisce mai una spiegazione. Poco fa si è visto che il «dato», presente nel «fatto» percettivo, non è in realtà così semplice e trasparente nel contenuto, come nella vita vissuta a molti può apparire: è infatti un oggetto unificato, un oggetto configurato, in quiete od in movimento, è un oggetto qualificato. E tutto questo si può mettere in evidenza con la sola indagine fenomenologica, senza far ricorso ad alcun principio sistematico: si tratta quindi di una semplice consta- 34 I.

Se, rispetto ai primi, presi nella loro assolutezza, io non ho né remi né vele per potermi ad essi avvicinare; per i secondi l’istanza non vale, perché io mi trovo già a contatto con gli oggetti e non abbisogno neppure di remi o di vele. ». Qui sono testificati ad un tempo il «darsi» dell’oggetto al soggetto e l’attuarsi del soggetto nell’oggetto con un’immediatezza che non ammette ritorsioni. Non v’è dubbio che l’oggetto ha una propria natura, ed una non meno propria l’ha anche il soggetto, ed è non meno certo che l’uno non può essere una mera funzione dell’altro: questo potrà essere un postulato di qualche filosofia, ma di esso la Fenomenologia ha tutto il dovere e l’interesse di non tenere alcun conto.

Download PDF sample

Rated 4.78 of 5 – based on 34 votes