Biophysics

Self Organizing Maps by Teuvo Kohonen

Posted On March 24, 2017 at 2:27 pm by / Comments Off on Self Organizing Maps by Teuvo Kohonen

By Teuvo Kohonen

The Self-Organizing Map (SOM), with its variations, is the preferred synthetic neural community set of rules within the unsupervised studying type. approximately 4000 examine articles on it have seemed within the open literature, and lots of business tasks use the SOM as a device for fixing not easy genuine global difficulties. Many fields of technological know-how have followed the SOM as a regular analytical instrument: records, sign processing, keep an eye on thought, monetary analyses, experimental physics, chemistry and drugs. This re-creation contains a survey of over 2000 modern reviews to hide the latest effects. Case examples are supplied with exact formulae, illustrations, and tables. extra, a brand new bankruptcy on software program instruments for SOM has been incorporated while different chapters were prolonged and reorganised.

Show description

Read or Download Self Organizing Maps PDF

Similar biophysics books

Additional resources for Self Organizing Maps

Example text

Dal lato opposto, l’imboccatura del porto era delimitata da un altro molo ad arcate, di cui si conservano alcuni piloni. © 2004 Casa Editrice Edipuglia, vietata la riproduzione e qualsiasi utilizzo a scopo commerciale 41 9. - L’area del parco archeologico sommerso con l’indicazione dei percorsi subacquei allestiti nei due principali complessi. 10. - Villa a Protiro, un pavimento in mosaico perfettamente conservatosi (foto E. Scognamiglio). 42 Tutela e conservazione La costa dei Campi Flegrei conserva un patrimonio sommerso di inestimabile valore storico ed artistico con grandi potenzialità di attrattive culturali e turistiche ma al tempo stesso comporta grandi problemi di tutela e conservazione e valorizzazione.

Dal carico proviene anche un prezioso elmo di tipo “montefortino” (fig. 5). 6. - Camarina. Baia. “Relitto di Mercurio”, vasi in bronzo. 60 © 2004 Casa Editrice Edipuglia, vietata la riproduzione e qualsiasi utilizzo a scopo commerciale 7. - Camarina. Baia. “Relitto di Mercurio”, manico di vaso in bronzo. 8. - Camarina. Baia. “Relitto di Mercurio”, lucerna in bronzo. 9. - Camarina. Baia. “Relitto di Mercurio”, statuetta di Mercurio. Nella baia di Camarina, fra la fine del I e gli inizi del II sec.

Mollarono gli ormeggi alle nostre navi nel porto e, prendendo la nave di Dorieo, fuggirono su di essa con i prigionieri e il bottino…» (Silloge Inscriptionum Graecarum, I, 521). Con queste parole incise nel marmo, la piccola comunità dell’isola di Amorgo onorò due dei prigionieri, che riuscirono a convincere i predoni a trattenerli come ostaggi e a liberare gli altri. La legittimità della pirateria preclassica cominciò a vacillare dal V sec. C. quando si svilupparono tra Greci pratiche e abitudini rivolte alla tutela e alla sicurezza dell’individuo; anche se tali usanze raggiungeranno solo più tardi e in ambito romano un inquadramento di tipo giuridico furono percepite ed osservate come norme di comportamento collettivo.

Download PDF sample

Rated 4.58 of 5 – based on 5 votes